Home » Bando di Laurea » Pubblicato il bando per il Premio 2018

Pubblicato il bando per il Premio 2018

Pubblicato il Bando del Premio 2018, per tesi di dottorato e di laurea specialistica/magistrale sulla Storia d’Italia del Novecento, con particolare attenzione ai temi connessi al pensiero e all’attività politica e culturale di Ernesto Rossi e Gaetano Salvemini, e di altre figure dell’antifascismo democratico.

di Fondazione Salvemini Rossi | 13 febbraio 2018

BANDO 2018 PER UN PREMIO  PER UNA TESI DI DOTTORATO ED UN PREMIO PER UNA TESI SPECIALISTICA/MAGISTRALE, SULLA STORIA D’ITALIA DEL NOVECENTO CON PARTICOLARE ATTENZIONE AI TEMI CONNESSI AL PENSIERO E ALL’ATTIVITA’ POLITICA E CULTURALE DI ERNESTO ROSSI E GAETANO SALVEMINI.

La Fondazione “Ernesto Rossi e Gaetano Salvemini” bandisce  un concorso per un premio di 2.000 euro per una tesi di dottorato, e per un premio di 1.000 euro per una tesi di laurea specialistica/magistrale, sulla Storia d’Italia del Novecento con particolare attenzione ai temi connessi al pensiero e all’attività politica e culturale di Ernesto Rossi e Gaetano Salvemini, e di altre figure dell’antifascismo democratico.

Le domande di partecipazione al concorso devono essere spedite  per posta ordinaria alla sede della Fondazione, via Cavour 35, 50129 Firenze, entro il 31 dicembre 2018. Entro lo stesso termine le copie pdf della domanda e della tesi dovranno pervenire all’indirizzo elettronico rossisalvemini@gmail.com.  Le tesi dovranno essere inedite ed essere state discusse e approvate in un’università dell’Unione Europea o degli Stati Uniti d’America, tra il primo gennaio 2015 e il  20 dicembre 2018. Le tesi presentate dovranno essere redatte in italiano oppure in inglese o francese. Nel caso siano redatte in altra lingua sarà cura del concorrente presentare anche un’ampia sintesi della tesi in inglese, in francese o in italiano.

Le tesi pervenute saranno valutate dal Comitato Scientifico della Fondazione che sceglierà la migliore tesi di dottorato e la migliore tesi  magistrale/specialistica, avendo riguardo alla congruità dell’argomento trattato. Il Comitato si riserva di non assegnare uno o ambedue i premi, in assenza di tesi di alto livello che rispondano ai requisiti del bando.  Il Comitato potrà avvalersi della consulenza di uno o più relatori nominati dal Presidente. Il giudizio del Comitato Scientifico è insindacabile.

I premi sono indivisibili. In casi eccezionali il Consiglio di Amministrazione della Fondazione, su parere del Comitato Scientifico, potrà stabilire di assegnare un secondo premio dello stesso importo ad un’altra delle tesi pervenute.

A richiesta del vincitore il premio può essere erogato, sotto forma di contributo per la pubblicazione, all’editore indicato dall’autore della tesi. In tal caso dovrà essere indicato nella pubblicazione il contributo della Fondazione.