Home » Pubblicazioni » Paolo Treves, biografia di un socialista diffidente

Paolo Treves, biografia di un socialista diffidente

E’ in libreria la biografia di Paolo Treves curata da Andrea Ricciardi ed edita da Franco Angeli per la collana Fondazione studi storici Filippo Turati

di Fondazione Salvemini Rossi | 30 settembre 2018

La biografia di Paolo Treves (1908-1958) consente di confrontarsi con una parte rilevante del socialismo italia­ no e dell’antifascismo militante. Figlio di Claudio e di Olga Levi, fratello maggiore di Piero, Paolo ha attraver­ sato decenni drammatici della storia europea e mondiale, frequentando Turati, Anna Kuliscioff e altri esponenti di primo piano di un socialismo democratico alieno dal so­ gnare rivoluzioni palingenetiche, ma fautore dell’esten­ sione graduale dei diritti alle masse e intransigente verso il fascismo. Di origine ebraica, imparentato con i Gerbi e strettamente legato ai fratelli Rosselli, conosciuto il carce­ re fascista nel 1929, Paolo fu costretto a emigrare per le leggi razziali. In Inghilterra dal 1938 al 1945, nuovamente arrestato nel 1940, lavorò alla BBC e divenne uno dei più noti ed efficaci speaker di Radio Londra. A Parigi con Sa­ ragat (primo ambasciatore dopo il fascismo), costituente e deputato socialdemocratico nelle prime due legislature re­ pubblicane, Paolo fu anche docente di storia delle dottrine politiche. Giornalista prolifico, uomo colto e sofferto, scomparve prematuramente lasciando la moglie Lotte e il figlio Claudio. La sua vicenda politica e personale, inda­ gata attraverso un’ampia mole di documenti inediti repe­ riti in archivi nazionali e internazionali, incrocia le rifles­ sioni e le attività di varie figure di primo piano del mondo politico-culturale, a cominciare dallo zio Alessandro Levi, da Croce, Casati, Nenni e Max Ascoli, centrali soprattutto negli anni della sua difficileformazione.


Editore: Franco Angeli
Collana: Fondazione studi storici Filippo Turati
Data di Pubblicazione: ottobre 2018
EAN: 9788891771612
ISBN: 8891771619
Pagine: 400


Andrea Ricciardi collabora dal 2000 con l’Università degli studi di Milano, dove insegna Storia contempora­ nea. Si occupa di storia politica e culturale, con particola­ re riferimento a temi e figure del movimento operaio e dell’antifascismo. Oltre a numerosi saggi pubblicati in ri­ viste di settore e volumi collettanei, ha scritto e curato li­ bri su Leo Valiani, Gino Giugni, Vittorio Foa, Riccardo Lombardi, Piero Boni, Antonio Giolitti e Luigi Longo.